Editoriale

RECUPERANDO LA DIGNITÀ (Seconda parte): Accettare e comprendere il rifiuto per poterlo fare a pezzi affinché smetta di dominare la nostra vita.

RIFIUTARE È COMBATTERE, DISTRUGGERE E UCCIDERE ATTRAVERSO UNA LENTA TORTURA La dignità non è qualcosa che si recupera facendo appena qualche terapia o assumendo qualche rimedio enteogeno. È l’impresa più complessa dell’evoluzione umana.   Mi ha scritto una lettrice del blog (la donna in foto) che ha letto più o meno una ventina di volte la prima …

RECUPERANDO LA DIGNITÀ (Seconda parte): Accettare e comprendere il rifiuto per poterlo fare a pezzi affinché smetta di dominare la nostra vita. Leggi altro »

PARANOIE AL SERVIZIO DEL GIUDIZIO: Quando le presunte visioni mistiche sono usate per squalificare e condannare, o per dimostrare qualcosa.

UNO DEI MECCANISMI PIÙ SOTTILI PER DEMONIZZARE GLI ALTRI Usare presunte visioni come armi da fuoco distruttive o per manipolare e influenzare. Le persone possono fare migliaia di ore di terapia, assumere Ayahuasca centinaia di volte, fare viaggi iniziatici alla selva amazzonica o in India, aver letto centinaia di libri o aver praticato yoga e meditazione …

PARANOIE AL SERVIZIO DEL GIUDIZIO: Quando le presunte visioni mistiche sono usate per squalificare e condannare, o per dimostrare qualcosa. Leggi altro »

RECUPERANDO LA DIGNITÀ (Prima parte): Quando muore la colpa, scompare il giudizio e non ci sarà più auto castigo. Dal film PADRI E FIGLIE.

LIBERTÀ È QUANDO SMETTE DI ESSERCI UN GIUDICE INTERNO CHE CI CONDANNA L’abilità di recuperare l’innocenza di fronte a un condizionamento che ci accusa per tenerci schiavi. Chi si trova in un processo di guarigione sa che recuperare la dignità è un’impresa titanica, che sembra non avere fine, tanto che in alcuni momenti sorge un’impotenza …

RECUPERANDO LA DIGNITÀ (Prima parte): Quando muore la colpa, scompare il giudizio e non ci sarà più auto castigo. Dal film PADRI E FIGLIE. Leggi altro »

LA PAURA È UN LADRO CHE TI RUBA TUTTO, È LA NEGAZIONE DELL’ AMORE. Il timore di non essere in grado di superare la paura blocca l’evoluzione.

VUOI BERE DALL’OASI TRABOCCANTE DELL’ANTIDOTO ALLA PAURA? ALLORA APRITI ALLA FIDUCIA Viaggiare dalla paura all’amore è come viaggiare dal controllo al fluire, o dalla sfiducia alla resa. Iniziamo con una definizione di Gustavo Zerbino, un sopravvissuto dell’incidente aereo sulle Ande che è stato portato al cinema con il film “Alive”. In una conferenza ha detto: …

LA PAURA È UN LADRO CHE TI RUBA TUTTO, È LA NEGAZIONE DELL’ AMORE. Il timore di non essere in grado di superare la paura blocca l’evoluzione. Leggi altro »

COS’È CHE CAMBIA NELLA VITA QUANDO CI APRIAMO DAVVERO AL CAMBIAMENTO? Quando una situazione viene portata avanti per un determinato periodo di tempo e all’interno di un contesto progettato coscientemente, si creano le condizioni affinché accadano cose importanti nella nostra vita.

RISULTATI DI UN METODO CHE FUNZIONA Principali cambiamenti che si producono nelle persone dopo aver fatto un processo di evoluzione interiore con Ayahuasca. Durante una conferenza uno degli ascoltatori mi ha chiesto: «Qual è la differenza tra una persona che non ha ancora effettuato un processo di guarigione con voi e una che lo ha …

COS’È CHE CAMBIA NELLA VITA QUANDO CI APRIAMO DAVVERO AL CAMBIAMENTO? Quando una situazione viene portata avanti per un determinato periodo di tempo e all’interno di un contesto progettato coscientemente, si creano le condizioni affinché accadano cose importanti nella nostra vita. Leggi altro »

NO-TERAPIA DEL SE (Seconda parte): IO NON SONO. Le due parole che disattivano i limiti dell’ego, un’espressione che apre la porta della comprensione e del risveglio.

UN’ESPRESSIONE CHE DÀ LUOGO ALLA TRASFORMAZIONE Esprimere: «Non sono» è come liberare sé stessi dalla prigione del condizionamento per imparare a comprendere il mistero. Quando Abramo si incontrò con una presenza divina su una montagna, entrando nella grotta da cui veniva questa voce potente, domandò: Chi sei? E questa voce profonda rispose: SONO COLUI CHE …

NO-TERAPIA DEL SE (Seconda parte): IO NON SONO. Le due parole che disattivano i limiti dell’ego, un’espressione che apre la porta della comprensione e del risveglio. Leggi altro »

NO-TERAPIA DEL SE (Prima parte): IO SONO. Le due parole più contraddittorie e incompatibili del linguaggio umano, le due facce di una trappola.

UN’ESPRESSIONE CHE DÀ ORIGINE ALLA SOFFERENZA Esprimere: «Io sono» è come condannare se stessi all’isolamento dell’incomprensione. IO è una cosa, e IO SONO è una cosa molto diversa. È veramente pericoloso confondere queste due parole per parlare di se stessi. È un’espressione che nasconde un’autentica bomba di conflitti per la vita umana. «IO» appartiene all’illusione, alla …

NO-TERAPIA DEL SE (Prima parte): IO SONO. Le due parole più contraddittorie e incompatibili del linguaggio umano, le due facce di una trappola. Leggi altro »

TEDIO ESISTENZIALE E ANGOSCIA: un problema che viene trattato con una certa leggerezza ma la cui soluzione è di grande profondità.

QUANDO SENTI CHE LA TUA VITA È NOIOSA, RIPETITIVA, MINACCIOSA… …il disagio, l’apatia e la disperazione ci consumano dentro.   Senti che la tua vita ha perso tutto il suo sapore ed è diventata monotona? Hai perso la gioia di vivere? In questo testo troverai alcune delle cause che spengono la fiamma della vita e alcuni …

TEDIO ESISTENZIALE E ANGOSCIA: un problema che viene trattato con una certa leggerezza ma la cui soluzione è di grande profondità. Leggi altro »

LA DEPRESSIONE, QUEL MOSTRO VORACE CHE CI INGOIA NEL SUO SBADIGLIO.

UNA PRIGIONE CREATA DALLA PERCEZIONE NON EQUILIBRATA DELLA REALTÀ La sfiducia e il catastrofismo su se stessi, gli altri e il futuro, genera depressione. La depressione è un freddo glaciale, una malattia dello spirito che si ingiallisce a forza di concedere il dono della verità solo a quello che è già successo. È una conclusione  sulla …

LA DEPRESSIONE, QUEL MOSTRO VORACE CHE CI INGOIA NEL SUO SBADIGLIO. Leggi altro »

Torna su