L’IMPRESCINDIBILE MUTAZIONE DEL POTERE (2° parte) Le strutture della leadership orientate allo sviluppo dell’autorità dell’individuo. Il cambio di paradigma.

LA NUOVA LEADERSHIP: TRASFORMARE I GRUPPI IN EQUIPE.

Dall’interno di se stessi verso l’interno degli altri. La sfida di conquistare l’anima dell’equipe mediante l’unione del proposito individuale con il sentire del gruppo.

 

Il cambio di paradigma che stiamo provando ad attuare all’interno di Inner Mastery International, Rete degli Epicentri Olistici e Evoluzione Interiore (tre imprese del medesimo gruppo) è il risultato di un processo lungo quattro decenni, durante i quali abbiamo indagato, sperimentato e integrato modelli di apprendimento trascendente, sia a livello personale che di gruppo.

Il fatto evidente e sorprendente è che il modello che funziona in questa holding di imprese che dirigo è legato alla mia personale evoluzione, come uomo, come padre, come amante, come imprenditore e soprattutto come essere umano, il quale mi ha permesso di accedere a uno stato di coscienza spirituale per me stesso e per le persone che guido.

In PRIMO luogo e per cominciare, si tratta di arrivare a comprendere l’enorme complessità dell’evoluzione della coscienza proprio in un momento in cui la trasformazione umana non è più un desiderio o una ricerca spirituale ma, piuttosto, una necessità imminente; individuare una soluzione originale a questa necessità è talmente ovvio e urgente che – in termini economici – si è creata una nicchia di mercato, nel senso che, proprio ora, ci sono migliaia di persone a cui queste informazioni possono essere trasmesse in modo diretto, poiché sono già pronte a riceverle. Sono in molti a chiedere la stessa cosa, forse tramite l’ascolto della proposta, forse sapendo che ci sono nuove opzioni per attuare un cambiamento profondo, o forse abbandonandosi alla realizzazione del processo che propongo con il metodo di Evoluzione Interiore®.

In SECONDO luogo e per continuare, dobbiamo accedere al significato di parole e concetti per connetterci con il senso del perché esistono. Parole come: gruppo, persona, equipe, individuo, leader, autorità, autoritarismo, verticalità, orizzontalità, trasversalità, sottomissione, dominio, potere, coscienza, anima, senso, proposito, significato, evoluzione, interiore, esteriore… sono alcune delle tante parole che dobbiamo decodificare per estrarre l’essenza di ciò che ci trasmettono e di come modellano la nostra realtà. Per esempio la parola “amore” è molto logora, tanto che se ne è perso il significato reale, lo stesso è accaduto con la parola “leader”, che è stata deformata perché i leader hanno esercitato la leadership in modo tale da distorcere il significato del parola nell’inconscio collettivo. “Leader” è molto più di una parola, bensì un intero concetto. Per sviluppare il concetto di leadership, dobbiamo intrecciarlo con altre parole e significati, fino a raggiungere una riassegnazione di significato in accordo alle necessità attuali. A volte, le ridefinizioni ci si presentano affinché si possa riscattare il significato originale alle parole, o per darne loro uno più profondo e più preciso.

Vediamo un esempio di come si può sviluppare un intero concetto a partire da una parola interrelata ad altre, e con questo recuperare il suo senso dandole uno scopo più profondo.

Ogni “gruppo” di persone ha un “senso” per il quale esiste, ma ciò non significa che abbia un’anima. Quando dico “anima” mi riferisco alla coscienza dello “scopo” dell’esistenza di qualcosa, mentre il senso è legato alla necessità che queste cose esistano per una qualche ragione, qualunque essa sia. Nelle organizzazioni ci sono molti gruppi di persone la cui esistenza ha un senso, tuttavia esse non funzionano come “equipe” perché coloro che le compongono non hanno ancora compreso lo scopo individuale, soprattutto il leader.

Ogni leader dovrebbe essere consapevole del proprio scopo personale nella vita. Sto affermando qualcosa che può cambiare la qualità della leadership in modo inequivocabile, al susseguirsi del quale è inevitabile un cambiamento nel destino di molte organizzazioni e imprese. Tuttavia, sono anche consapevole del complesso meccanismo che si deve innescare perché questo sia possibile.

È imprescindibile cominciare da sé stessi, o non arriveremo a nulla di ciò che sto proponendo; infatti, in contatto con me stesso da più di 40 anni, e grazie a questo ho scoperto che la realizzazione personale è possibile, ma non quella dell’ego, bensì della mia essenza, e non sono affatto la stessa cosa. Questa è la ragione per cui oggi posso esercitare un tipo di leadership basato sulla considerazione delle limitazioni degli altri, sulla consapevolezza della potenzialità degli altri, e sulla comprensione che tutti possiamo evolvere attraverso la fioritura del nostro Essere, semplicemente perché io ho potuto farlo. Tuttavia, non l’ho fatto da solo, ho avuto bisogno di aiuto, mi sono rivolto a diversi professionisti, mi sono dedicato a tecniche e metodi, ho studiato e indagato numerose scuole e filosofie e ho cercato esperti di diverse materie per poter arrivare ad avere accesso al nucleo del mio potere. Una volta lì, ho potuto vedere che una parte di me voleva condividere questa scoperta straordinaria, per cui tutte le informazioni che trasmetterò sono per me, non per gli altri.

Tutto questo lo faccio per la mia realizzazione, tuttavia è anche certo che tu sei l’altro, per cui se ti senti attratto, se ti interessa, ti ispira o ti spinge ad avvicinarti, sono pronto, insieme a un’equipe meravigliosa di persone con cui condividiamo questi risultati arricchenti, per qualunque genere di organizzazione e impresa. È molto probabile che e a te e alla tua equipe tutto questo serva tanto quanto è servito a me.

Il giorno 10 gennaio del 2019 a Londra, abbiamo organizzato il lancio del metodo Evoluzione Interiore e il programma di Leadership Interna per imprese e organizzazioni.

info@evolucioninterior.es

 

Alberto José Varela

nosoy@albertojosevarela.com

 

TERZA PARTE: PROSSIMO ARTICOLO:

LA MORTE DEL FALSO POTERE: Il viaggio dall’autoritarismo all’autorità. La migrazione dall’esteriore all’interiore.

Sul disequilibrio o equilibrio a partire dal quale si opera un uso ineccepibile o un abuso del potere.

Quota

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su