TUTTO PUÒ ACCADERE: Racconto di un processo personale di risveglio, di un giovane che non conosceva la propria potenzialità.

LA MAGIA DELLA VITA

Molti giovani soffrono dell’imposizione delle proprie limitazioni solo perché non hanno ancora scoperto le proprie potenzialità.

Io ero un giovane apprendista mago al quale non riusciva mai il trucco dalla felicità. Sembra che, affinché funzioni questo incantesimo, non basti desiderarlo… a volte bisogna lasciarsi dietro certe cose e cominciare ad uscire dall’oscurità.

Non si tratta di dire “abracadabra” e che da quel momento tutto inizi a funzionare… non c’è nessuna parola magica, piuttosto si tratta di azioni che permettano che il trucco possa funzionare.

Io ero un giovane apprendista mago, al quale l’incantesimo della vita, di volta in volta, gli riusciva male; io ero quel giovane apprendista mago che cercava il trucco della vita, pensando che la magia fosse inganno e che io potessi smascherare il mago; io ero un giovane apprendista mago che viveva con gli occhi chiusi e che faceva brutti trucchi a se stesso, che non funzionavano mai, e che pensava che quello fosse normale; io ero un giovane apprendista mago che viveva frustrato, sperando che arrivasse qualche altro mago che mi facesse sparire; io ero un giovane apprendista mago che non credeva nella magia, e che ogni volta che vedeva altri maghi fare buoni trucchi, diceva che quello fosse impossibile da realizzare. Io facevo trucchi impossibili come il grande Harry Houdini, ma era da me stesso che cercavo di scappare, non c’è nessun mago che possa fare quel trucco, e le corde ogni volta mi stringevano di più; io ero quel giovane apprendista mago le cui carte della vita stava interpretando male.

La vita è pura magia, ma bisogna credere in essa affinché la magia possa funzionare. Ora sono un giovane apprendista mago che incomincia a capire che le parole magiche funzionano solo se dopo le porti a termine; sono un giovane apprendista mago che ora può vedere che la magia della vita o la senti dentro te stesso o non la potrai mai imparare; io sono solo un giovane apprendista mago che finalmente ha cominciato a comprendere…

Tu sei la magia ed il mago; tu sei il trucco e lo spettatore; tu sei la sala piena con la bocca aperta, guardando il tuo spettacolo; tu sei l’applauso del pubblico in piedi; sei lo spettatore con gli occhi che brillando di illusione, che non crede a quello che ha appena visto. Tu sei la magia in sé, perché la vita è magica, ed essendo vivo anche tu lo sei, ma nella magia della vita, affinché il trucco funzioni, in primo luogo bisogna credere, credere nella magia è credere nella vita, credere nella vita è credere in me e credere in me è credere anche in te.

La tua vita è un cappello magico e tu sei colui che decide di tirare fuori dal cappello ciò che vuoi tirare fuori, tu e solo tu decidi se vuoi vivere tirando fuori invidie, odio, critiche e rancore, o se usi la bacchetta magica – che ogni persona ha all’interno – e realizzi il gran trucco della tua vita, che non è lasciare che un altro ti guidi il cuore. Se fai questo trucco e cominci a vivere con il cuore, permetterai che le cose brutte svaniscano per sempre e qui non c’è alcuna contraddizione, non c’è nessun incantesimo che annulli questa magia, perché la vita è migliore della propria magia, poiché non è illusione, la vita è più magica della magia e la realtà supera sempre la finzione.

Dedicato ad Alberto Varela, per servirmi da ispirazione per cominciare a vivere davvero la vita: grazie per avermi aiutato a risvegliarmi.

L’Ayahuasca è una bacchetta che ci permette di vedere come si può fare il trucco, ma la magia la fa il mago, ed il mago non è un altro che la persona stessa, la magia è la vita ed io incomincio a sentirla. Grazie Alberto.

 

Víctor Jimenez

 

Quota

2 commenti su “TUTTO PUÒ ACCADERE: Racconto di un processo personale di risveglio, di un giovane che non conosceva la propria potenzialità.”

    1. Ciao Nikki , scusami se rispondiamo solo adesso, in italia come in gran parte dell’ europa e nel mondo , non e’ legale e non e’ illegale , semplicemente none’ legislata .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su