SCUOLA COSCIENTE (1ª parte) “L’arte di ricordare ciò che l’anima già sa”

LA LIBERTÀ DI ESPLORARE L’INTERNO CON UN APPOGGIO ESTERNO

Recuperare la possibilità di essere consapevoli ci dà l’opportunità di accedere alla fonte della saggezza, al di là di ogni conoscenza accumulata.

 

La Scuola Cosciente® è una formazione multidisciplinare e integrativa che arriva in conseguenza del richiamo silenzioso proveniente dalla comunità terapeutica e spirituale, legato al bisogno di integrare le conoscenze per poterle trascendere e creare un atteggiamento libero e indipendente dalle scuole esistenti. È una scuola svincolata dalle ideologie e metodologie proprie dell’ambito da cui provengono le tecniche, che sono state indagate a partire dalla coscienza per essere integrate secondo un approccio nuovo ed esclusivo.

La possibilità di esplorare “la coscienza” cosmica o universale con la libertà della coscienza personale di ogni essere umano.

“Essere consapevoli” significa rendersi conto della propria esistenza e dell’ambiente circostante. Però il livello di profondità della consapevolezza delle persone varia in modo considerevole; dalle persone che non sono consapevoli di nulla (totalmente addormentate) a quelle che sono consapevoli della propria coscienza (totalmente risvegliati) in grado di essere consapevoli di qualsiasi cosa desiderino. Essere consapevoli della coscienza è quello che i maestri illuminati hanno chiamato SUPERCOSCIENZA, lo stato di illuminazione più alto della realizzazione della coscienza.

Ma in questa scuola non aspiriamo soltanto ad attraversare questo processo fin dove possiamo; vogliamo inoltre lavorare davvero e in profondità, con sincerità e da un alto livello di comprensione, sulle due principali questioni che riguardano l’umanità e il suo potenziale addormentato relazionato con la coscienza:

  1. RISVEGLIO DELLA COSCIENZA
  2. VIVERE NELLA COSCIENZA

In primo luogo, ci interessa risvegliarci, perché ci sono milioni di persone che stanno lavorando sulla loro crescita personale a partire da una pseudo coscienza senza essersi risvegliati. Questa situazione crea ogni tipo di auto inganno che fa evadere gli individui dalla loro realtà, disconnessi dalla vita e dalle loro responsabilità.

Sembra una menzogna o una contraddizione però è quello che abbiamo visto e verificato, la coscienza si riduce a una emulazione virtuale di ciò che è realmente, funzionando nella maniera più limitata e precaria possibile come uno sviluppo intellettuale, anche se coloro che ne fanno esperienza assicurano che è una realizzazione totale. Il livello di autoinganno, in relazione ai livelli di consapevolezza in cui ci troviamo e che viviamo, è molto variegato.

Nella Scuola Cosciente mettiamo a nudo la condizione della coscienza umana. Provocando la perplessità, sfidando la menzogna, e mettendo a nudo l’incoerenza in cui vivono le persone. Il fine è arrivare a un’osservazione obiettiva per aggiustare l’idea che abbiamo su dove o a quale livello ci troviamo.

In secondo luogo, ci importa sviluppare la consapevolezza nella vita quotidiana, a tal punto da arrivare a viverla come una condizione naturale; sono milioni le persone che “usano” la consapevolezza come se fosse uno strumento, separato dalla sua essenza, dissociata dal proprio Essere. Per esempio: si usano tecniche per meditare però non si vive la meditazione. Si può usare la consapevolezza senza viverla.

Il potere più sottile e d’impatto nella vita di un essere umano sta nella consapevolezza della sua stessa presenza, di quello che è e sente in ogni momento, di quello che sperimenta da uno spazio di disidentificazione. Miriamo alla conquista di questo potere personale in grado di espandersi a livello gruppale, di trasformarsi in una consapevolezza collettiva capace di cambiare molte delle situazioni che fanno soffrire gli esseri umani.

METODO E RISORSE DELLA SCUOLA:

Riuniremo e approfondiremo molte diverse scuole di pensiero, filosofiche, psicologiche e mistiche, metodi e tecniche, terapie occidentali orientate alla sanazione e pratiche orientali orientate alla spiritualità.

Anche se sappiamo e abbiamo constatato che esistono modi per risvegliarsi ed espandere la coscienza con l’aiuto di enteogeni (come l’Ayahuasca e altri), in questa scuola non si userà nessuna sostanza che modifichi lo stato a cui arriva la coscienza di ogni alunno. La maggior parte degli alunni ha avuto esperienze con diversi enteogeni per molti anni, per questo si affronteranno tematiche relazionate agli stati espansi, ampliati e liberati della coscienza; e ovviamente si approfondirà il nostro “piatto forte”: l’ Evoluzione Interiore e l’Integrazione cosciente, La No-Terapia e il gioco della comprensione. Concetti e metodologie che ho creato molti anni fa. Questi concetti sono intimamente legati tra loro, e rappresentano la piattaforma di lancio verso la conquista della consapevolezza. Sanando le ferite, superando i limiti, aprendo nuovi spazi interni, allontanando la menzogna, riconoscendo la verità personale e liberando la potenzialità nascosta a partire dalla comprensione.

Ognuno di noi ha una piccola sede della coscienza universale, però è addormentata, in molti casi è sulla via di un sonno ancora più profondo; in altri casi smette di dormire per acquistare un sonno più leggero, ma allo stesso tempo ci sono sempre più persone che si trovano in un processo ciclico di sonno e risveglio, fenomeno che chiamo “il bipolarismo della coscienza”; e in pochi casi si è raggiunto il grado di risveglio permanente. Il risveglio non è qualcosa a cui aspiriamo ma si produce in modo spontaneo e naturale.

In qualche modo in ognuno di noi risiede la possibilità di vivere in modo più consapevole. È l’autentica potenzialità che abita dentro di noi come un seme. Risvegliarsi può essere un processo inizialmente duro perché dobbiamo avere il coraggio di auto interrogarci sulla condizione in cui crediamo di trovarci, senza la qual cosa non è possibile iniziare un processo di risveglio della coscienza. L’addormentamento crea il sogno di essere sveglio che ci fa credere qualcosa che non è reale. Tuttavia, questo procedimento non lo fa il professore che dirige le lezioni e il gruppo, lui si occuperà soltanto di creare le situazioni affinché la coscienza individuale si risvegli poco a poco dal lungo sonno in cui si trova. La coscienza si sveglia quando inizia a rendersi conto che sta dormendo.

Tutti coloro che hanno sognato di risvegliarsi, adesso avranno la possibilità di realizzare il loro sogno.

Forse è necessario fare il solletico, scuotere le persone o dar loro dei colpi di coscienza, però questo lo sta facendo la vita stessa a tutti gli esseri umani in modo diverso, purtroppo non riusciamo nemmeno a renderci conto dei segnali, non vediamo nemmeno gli indizi che le circostanze ci stanno dando per iniziare il ritorno all’origine.

Per questo ho deciso di creare un formato adeguato allo sviluppo di questa idea, e questo formato è la Scuola Cosciente®, molto di più di una metodologia o di un insieme di tecniche e strumenti, è un approccio, un modo di affrontare la realtà.

 

Alberto Varela
Fondatore della Scuola Cosciente®

nosoy@albertojosevarela.es

 

 

RITIRO ITALIANO DELLA SCUOLA COSCIENTE.

Dal 14 al 16 novembre 2018 nella nostra nuova casa a Milano.

IN CUI SI ESPORRÀ LA BASE DELLA COMPRENSIONE DEL CAMMINO DEL RISVEGLIO: PROCESSO DI EVOLUZIONE INTERIORE RAPPRESENTATO IN QUESTO GRAFICO DELLE  9 STAGIONI DEL CAMMINO DELLA FIORITURA, CHE APPROFONDIREMO.

Per Info e iscrizioni : italia@innermastery.es

 

SECONDA PARTE DELL’ ARTICOLO:

SCUOLA COSCIENTE® (2da parte): La possibilità di esplorare l’interno a partire dal risveglio della coscienza.

 

Quota

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su