VERSO L’INCONTRO CON CIÒ CUI L’ANIMA ANELA. Liberazione sistemica: è possibile passare dal vivere dei tuoi limiti a vivere della tua potenzialità?

COME ROMPERE LE CATENE CHE CI FANNO RESTARE ATTACCATI A ESPERIENZE PASSATE?

Lasciando indietro le potenti influenze del passato per vivere nella pienezza e nell’abbondanza del qui ed ora.

 

Ogni volta che ci prefissiamo di risolvere qualcosa della nostra vita dobbiamo passare quasi inevitabilmente per le tracce del passato fino a raggiungere il punto in cui ci siamo persi. Risolvere è approfondire le radici. L’opzione di calmare i sintomi ha perso il senso per molte persone che vogliono andare fino in fondo alla radice e trovare le cause della loro sofferenza.

Possiamo constatarlo nel quotidiano, nelle diverse aree della nostra vita in cui si riflettono i problemi familiari irrisolti. All’interno dei diversi sistemi da cui proveniamo e di cui facciamo parte, c’è un sistema principale che ci lega ed è il sistema familiare. Passiamo la nostra vita legati a una storia familiare, a una narrativa e a uno sguardo concreto e limitato sui fatti che provengono da generazioni passate, in cui la lealtà al nostro sistema originario ci può portare a vivere una vita che non ci corrisponde. Come se dall’inconscio volessimo essere fedeli a una eredità familiare che ci rende infelici. A ciò si sommano i nostri traumi e le nostre oscurità personali, che abbiamo tutti a livelli diversi, ma che molti di noi non vogliono guardare per paura di non riuscire a superarli o per timore della sofferenza che ci producono. Le resistenze ad entrare e vedere cosa è successo ci consumano dentro. È così che poco a poco perdiamo la nostra energia vitale e le opportunità di evolverci e di vivere la nostra vera vita. Le ferite ci stanno guidando senza che quasi ce ne rendiamo conto perché in ogni movimento si riflette il dolore che viene da questi colpi psico emozionali che abbiamo ricevuto in passato.

Andare nel passato non è esattamente accedere alle radici della nostra sofferenza, ma è piuttosto intraprendere il cammino verso la riconquista della nostra anima, che sta proprio dall’altro lato di tutti i limiti. Tornare indietro vuol dire andare all’origine per situarci nel luogo in cui abitano l’amore, la comprensione e il potere.

SANARE LA RELAZIONE CON I GENITORI PER VIVERE NELLA PIENEZZA:

I legami inconsapevoli con i nostri genitori influenzano la nostra esistenza e il nostro modo di vivere la vita e le relazioni. Loro possono essere lontani o vicini, vivi o morti ma stanno comunque dentro di noi e ci influenzano.

Sanare la relazione con i genitori significa sanare la relazione con te stesso, con la parte di te che ha creato il vincolo con i tuoi antenati. Se questa parte di te che crea le attuali relazioni con le cose e con le persone non si sana, non ci saranno cambiamenti duraturi o naturali; ma questa sanazione interna va ben oltre, perché in più apre le porte alla riconciliazione con gli altri e con quello che ti circonda. Il nostro malcontento nei confronti degli altri e delle situazioni quotidiane in buona parte viene dall’impotenza che sentiamo di non aver potuto creare la nostra vita secondo quello che la nostra anima desiderava.

Si vuoi lasciare indietro ciò che non ti serve più, che ti blocca e ti limita, e vuoi vivere nella libertà, nell’amore, nella gratitudine e nella pace, ADESSO è il momento, perché quando emerge la comprensione di quello che ci succede si apre la via d’uscita dal problema che ci affligge. Molte persone ce lo dicono: “voglio sanare la mia vita” “ho bisogno di risolvere dal profondo la mia condizione di infelicità” “è arrivato il momento di fare il salto”

I terapeuti sistemici di Inner Mastery hanno creato un ritiro “a misura” della tua necessità:

RITIRO DI LIBERAZIONE SISTEMICA

Da oltre 20 anni portiamo avanti ricerche sull’impatto generazionale nella nostra vita: costellazioni familiari, psicogenealogia, movimenti sistemici, tra gli altri metodi. Tutti ci hanno dato degli indizi per trovare all’interno del nostro approccio, una proposta assertiva per andare direttamente al centro della questione, rispettando il nostro stile di fondo, e senza dubitare nella strada che intraprendiamo per attraversare questo cammino di liberazione sistemica.

È proprio come intraprendere una fuga energetica dalla prigione psico emozionale in cui siamo intrappolati.

Questo ritiro è pensato per accompagnarti nell’approfondimento e nell’avanzamento del tuo processo di evoluzione interiore, attraverso diversi strumenti come lo sguardo sistemico, le costellazioni familiari, il movimento corporeo, la biodanza, le dinamiche di integrazione, la No-Terapia, la meditazione, l’alimentazione sana, e soprattutto l’esperienza dei facilitatori che sono intimamente connessi con le soluzioni che proponiamo.

Usiamo diversi strumenti per approfondire la tua auto conoscenza; rendendoti conto delle tue credenze limitanti potrai sciogliere i blocchi; questo mix di risorse per il superamento personale ci permette di comprendere e di lasciare andare degli schemi di vita che ci fanno soffrire, e inoltre comprendere cosa limita la nostra realizzazione in tutte le aree della nostra vita: la relazione di coppia, i genitori, i figli/e, il lavoro, i soldi, la salute, ecc. Anche il movimento del corpo ci permette di ri situarci, integrare e trascendere energie, emozioni, rigidità, per ottenere così un nuovo sguardo e sentire una vibrazione curativa che ci spinga ai cambiamenti di cui abbiamo bisogno.

“La liberazione è il risultato naturale di un insieme cosciente di movimenti che hanno come proposito riscattare l’anima intrappolata nel passato”.

AL DI LÀ DELL’ ODIO:

Anche se dobbiamo attraversare dei ricordi dolorosi, anche se non possiamo evitare di passare attraverso sentimenti spiacevoli con i nostri antenati, è curativo sapere che al di là dell’odio, del rifiuto e delle ferite provocate, c’è l’amore e il riconoscimento di chi ci ha portato alla vita; quando la nostra anima accede a questa fonte di gratitudine e amore è quando recuperiamo il luogo perso. La prigione era stare fuori dalla nostra casa.

 

Testi di Alberto José Varela e Marta Manasés.

Ritiro e programma creato da Marta Manasés:  italia@innermastery.es

QUESTI RITIRI SI FARANNO IN SPAGNA: BARCELLONA, MADRID E MARBELLA.  ITALIA: ROMA E MILANO.  OLANDA: EINDHOVEN.  GERMANIA: BERLINO E MONACO.   MESSICO, URUGUAY E ARGENTINA.

 

SE DESIDERI APPROFONDIRE IL NOSTRO METODO DI LAVORO CON LA TERAPIA SISTEMICA:
Puoi consultare questo articolo che spiega il nostro approccio e come affrontiamo gli aspetti familiari e generazionali in relazione alla sanazione dei traumi, il superamento dei limiti e la liberazione dalla spinta generazionale.

LA MOLECOLA DEL CONDIZIONAMENTO: Il sistema di auto-conoscenza dell’impronta energetica ereditata dai genitori, per evitarne la ripetizione.

Quota

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su