VIAGGIO DI TRASFORMAZIONE. La foresta amazzonica è diventata una delle mete preferite per coloro che vogliono cambiare la propria vita.

VIAGGIO NEL CUORE SPIRITUALE DELLA FORESTA AMAZZONICA COLOMBIANA

Alla scoperta della conoscenza ancestrale degli sciamani e dell’ayahuasca. Andiamo dal 11 al 22 di ogni mese (ogni viaggio è unico).

Ayahuasca Travels è un’agenzia di viaggi, unica al mondo, che rispetta la radice etimologica ed il significato della parola viaggio. Non siamo un’agenzia turistica nel senso tradizionale del termine. Organizziamo viaggi che ci conducono nella parta più profonda del nostro interiore, il che vuol dire che non facciamo delle rapide visitine passando in rassegna i luoghi in cui vi portiamo, ma che ci addentriamo in profondità, per un periodo di tempo adeguato, a conoscere il contesto in cui ci troviamo e gli sciamani che andremo a conoscere.

I nostri agenti di viaggio non sono sconnessi dall’essenza di ciò che accade nella foresta, ma sono perfettamente coscienti del movimento profondo che si genera negli strati interiori di una persona che abbia deciso di intraprendere il viaggio. Sono tutti facilitatori che hanno sperimentato da sé ciò che significa iniziare e continuare un processo di evoluzione interiore senza limiti, diretto al recupero del potere personale e la riconnessione con la coscienza.

Il punto di partenza di questo processo di evoluzione interiore, molte volte, corrisponde con il viaggio in foresta, altre volte, invece, comincia con uno dei nostri ritiri con Ayahuasca, che realizziamo in tutto il mondo. In entrambi i casi si tratta di una decisione di vitale importanza per una persona, giacché i cambiamenti che può generare possono condurre ad una rivoluzione completa della propria vita. Per questo accompagniamo le persone fin dal momento in cui ci chiamano per la prima volta, oppure prenotano direttamente, poiché è lì che ha inizio il processo.

Vi sono per tanto due dimensioni del viaggio: una interiore e una esteriore.

La dimensione interiore riguarda l’odissea dell’anima, per la quale il viaggiatore si troverà a passare, conducendolo al proprio centro più puro, dove hanno sede il maestro interno e la singolarità cosmica, dove si abbattono le limitazioni e si espande la coscienza del Sé.

Sono moltissimi coloro che da tutto il mondo decidono di partecipare ai nostri incontri, con l’obiettivo di liberarsi dai loro blocchi emotivi e guarire le ferite intrinseche che si trovano nel nucleo delle loro sofferenze esistenziali.

Il motivo per il quale vengono a trovarci è duplice: da una parte, l’Ayahuasca ha dimostrato negli ultimi anni, sia a livello empirico che scientifico, il suo potenziale, consolidandosi come strumento maestro che apre la cella di molti dei condizionamenti e dei disagi che interferiscono con la nostra vita; dall’altra, perché Ayahuasca Travels collabora con facilitatori che fanno parte del Team di Ayahuasca International, la più grande associazione che sta espandendo l’uso di Ayahuasca nel mondo.

L’Ayahuasca facilita questo processo di espansione e durante il viaggio conosceremo diversi sciamani appartenenti a diverse tradizioni, i quali ci accompagneranno durante le cerimonie di guarigione grazie ai loro canti e la loro musica fatta con chitarre, flauti e armoniche… invitandoci a lasciarci trasportare in ogni singola dimensione dello spirito umano.

La guarigione include anche il livello fisico, poiché la Ayahuasca produce un’espulsione di tossine in tutto il corpo, riconnettendoci con la nostra “farmacia interiore”, dove si trova la più grande fabbrica naturale di medicine, incluse quelle amazzoniche.

Nel silenzio della notte gli animali della foresta accompagnano il viaggiatore con la loro musica, invitandolo ad addentrarsi in profondità nel Sé e ad immergersi gradualmente nell’oceano sereno della compassione, della comprensione e della felicità.

L’altra dimensione è esteriore: alloggeremo nel nostro ostello la Casa del Rio, a Mocoa, un villaggio che si trova al confine con la foresta tra l’alto e il basso Putumayo. Lì andremo a visitare i vari Taita (il nome con il quale si indicano gli sciamani), ma andremo anche a visitare alcuni luoghi sacri, circondati di cascate impressionanti, ove si respira la libertà e la pace della foresta vergine: Hornoyaco e Fin del Mundo.

Da sempre il Putumayo è stato meta di pellegrinaggio per gli esploratori della coscienza, alla ricerca di uno strumento potente, anime vagabonde alla ricerca del senso dell’esistenza, psiconauti, antropologi, malati…

Tutto ciò è possibile respirarlo lì, al calar della notte, quando l’ultimo raggio di sole cede il posto al crepuscolo e alla pioggia, quando lo sciamano invita con il suo canto i viaggiatori ad avvicinarsi, per offrire loro la coppa di Yagé (come viene chiamata qui l’Ayahuasca) da cui bere la dolceamara bevanda ed issare le vele del cuore per navigare nell’universo interiore alla ricerca del paradiso perduto…

jungla@innermastery.es  

 

Quota

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scroll to Top